.

.

venerdì 6 maggio 2011

Quel giorno nel bar dei "signori"...


Se ne stava lì seduta e quasi immobile in quel lussuoso bar del centro, lei che chissà quante volte ci era passata davanti mentre si  recava al  lavoro senza mai osare fermarsi.

E ora era lì e sorseggiava il suo caffè con il timore di non essere all’altezza di quel posto che per lei era pieno di “signori”.

Ma signora è lei, lei che in un periodo lontano anni luce ha lasciato il suo lavoro di ricamatrice per altri ben più faticosi  nella grande metropoli, e nonostante la fatica abbia man mano piegato la sua schiena, non è mai riuscita a piegare la sua volontà e il suo ottimismo.

E la guardavo mentre sorrideva radiosa per una fotografia che chissà a quanti mostrerà dicendo che lei, quel giorno, ha bevuto un caffè in un bar di "signori".

Auguri mamma...

1 commento:

Gata da Plar - Mony ha detto...

Che donna Meravigliosa la Tua Mamma! :)