.

.

lunedì 5 novembre 2012

Creare tegole 3d - Piccoli trucchi e qualche consiglio


Premetto: quanto segue è frutto della mia esperienza, non è mia intenzione quindi quella di sostituirmi ai professionisti in questo campo ma piuttosto di trasmettere quello che ho imparato anche attraverso i miei errori.

Aspetto quindi  i vostri commenti ed altri consigli per uno scambio costruttivo...


1^ Fase - Creare un'ambientazione

Personalmente mi piace molto creare su tegola ambientazioni che si avvicinino il più possibile a quelle reali, ecco allora che diventa importante uno "studio" dei minimi particolari che possono fare la differenza.

Già dal colore della facciata si può identificarne la posizione geografica, per esempio le tipiche case del sud tipicamente bianche.


Oppure i colori vivaci caratteristici di alcuni paesi, in Veneto in Liguria e tanti altri...



2^ Fase - Recupero materiali

Secondo me questa è una fase importantissima perchè oltre a farvi risparmiare sul costo del materiale, vi permette di recuperare cose che magari avete in casa da chissà quanto tempo o di uso quotidiano, ma che  avete sempre destinato alla...spazzatura.

Come ho già detto in altre occasioni al recupero non c'é limite, si tratta solo di cominciare a vedere le cose...con altri occhi!

Per esempio la rete che contiene  le patate può diventare una rete da pesca, piccoli elementi di bigiotteria possono diventare lampade, i fiori che accompagnano le bomboniere utilissimi per arricchire le nostre casette in miniatura...

E poi...tappi di sughero per creare piccoli pilastri, pezzetti di stoffa recuperata per le tendine... e così via... guardate attentamente le fotografie e ritroverete tutto questo!



...Ma anche il guscio di una capasanta può diventare un tetto per la casa del pescatore...



Bacchette in plastica che, sagomate, diventano finestre tipicamente inglesi.....

Apro una parentesi; in questo lavoro ho dovuto usare un bel numero di mattoncini (acquistati).
Inizialmente ho usato colla a caldo, per poi optare per il vinavil; questo perchè dovendo allinearli con una certa precisione il vinavil mi dava la possibilità di farlo tranquillamente, contrariamente alla colla a caldo che invece asciuga subito... 




Altro materiale che uso solitamente è il sughero;  lo compro di vari spessori, così da poter creare tetti, finestre e basi per la tegola ma per questo sono utili anche vecchi sottopentola; nella tegola inglese che vedete sopra il sughero è anche stato tagliato a strisce per completare la staccionata fatta con ...stecchi del gelato!


Anche alcuni elementi del presepe che vedete sotto sono di sughero:   la grotta, la legnaia...

Questo lavoro è stato fatto lo scorso anno dopo avere visitato una mostra sui presepi; ne ero rimasta completamente affascinata, certo loro sono dei maestri, nulla a che vedere con questo, però mi è servito anche per "carpire" qualche piccolo consiglio.



E con questo ho concluso, aspetto i vostri commenti e... i vostri consigli!!!

1 commento:

Passione Decoupage ha detto...

ciao eccomi qui a ricambiare la tua visita sulla nostra pagina di fecebook. Sono una tua nuova follewer. A presto e complimenti per i tuoi lavori !!