.

.

sabato 2 novembre 2013

Creare tegole 3d - La casa di ringhiera - Qualche spiegazione per realizzarla





Osservazione


 E' così che inizio questo post, con una parola che in questo genere di lavori é fondamentale ..."osservazione"

Purtroppo a causa dei ritmi frenetici della società moderna osservare attentamente sembra essere diventato superfluo, ritenendo l'osservazione quasi una perdita di tempo, anche se a mio parere questo stile di vita ci penalizza e ci impedisce di cogliere il senso profondo delle cose....

Eppure vi assicuro che  anche le situazione più banali possono diventare fonte di osservazione e ...d'ispirazione...

La mia casa di ringhiera su tegola é iniziata proprio in una circostanza comune a tanti,  durante il tragitto che mi fa attraversare per lavoro la caotica Milano...passando tutti i giorni davanti ad una casa di ringhiera speravo in un semaforo rosso per studiarne i particolari ...come vedete anche situazioni che di creativo non hanno nulla  possono aiutarci a guardare oltre.

E poi c'è l'osservazione sul web, ed é proprio durante questi  "giri"che un po' di tempo fa mi sono imbattuta nel sito "Il mondo delle tegole" che tra l'altro vedete in questa pagina tra i siti che seguo.
 In uno dei suoi post  (di cui vi indico più avanti il link) dedicato ai presepi  descriveva una tecnica che non avevo mai usato e che mi ha permesso di arrivare al risultato che volevo ottenere.

Passo ora a darvi qualche spiegazione, ma prima una premessa: visti i tempi che stiamo attraversando anche coltivare un hobby diventa un lusso e questo ci può far desistere persino dal realizzare qualcosa con le nostre mani; non é il caso di questa tegola dove grazie anche all'ambientazione e lo stile essenziale ho potuto avvalermi  principalmente di materiale di recupero.

Il materiale occorrente quindi é il seguente:


1 vecchia tegola

1 tovaglietta in bambù ormai "sfilacciata"
pezzetti di stoffa
1 foglio di plastica trasparente
elementi di bigiotteria inutilizzata
immagini (per le porte di legno e la Madonnina)
qualche tegolina
2 cannucce
cartoncino ondulato di recupero
foglio di polistirene
piccoli fiori (recuperati da bomboniere)
colla vinilica, colla a caldo, stucco,  fondi di caffé, colori acrilici o tempere (verde, bianco, nero, marrone ed effetto terracotta).


Dopo avere lavato molto bene e fatto asciugare la tegola  passo della cementite su tutta la superficie.


A questo punto preparo una miscela di stucco e fondi di caffé vedi link http://www.ilmondodelletegole.com/2013/07/come-costruire-un-presepe-tecnica-mista.html#more

che stenderò poi con una spatola.

Vi assicuro, ma poi lo vedete anche nel risultato finale del lavoro, questa tecnica  conferisce al lavoro un effetto realistico considerando l'ambientazione che vuol proporre.

Una volta asciutta passo con una spugnetta del colore grigio molto "annacquato" per simulare la muffa sulle pareti.

Preparo intanto con il polistirene le sagome dei pavimenti dei balconi, il tetto, la stanza esterna per i servizi.

Passo la miscela sulla tegola e sulla parte esterna delle sagome dei balconi.

Una volta asciutte con qualcosa di appuntito pratico dei fori dove inserirò le "ringhiere" (strisce di plastica poi colorate in grigio).

Preparo intanto le finestre e le porte tagliando a misura delle strisce ricavate dalla tovaglietta. 
Dalla stessa ricavo anche i tubi per il gas. 

Procedo ora ad attaccare i pezzetti di stoffa dove sistemerò finestre e porte aperte. 
Sopra la stoffa  sistemo i pezzetti di plastica trasparente (il vetro delle finestre)  dopodiché taglio e incollo il cartoncino ondulato (che poi colorerò in verde e successivamente ritoccherò per "invecchiarlo) per simulare le persiane.
Aggiungo la tenda sopra la porta-finestra ed altri particolari che ritengo opportuni (per esempio le lampade)

A questo punto posso incollare con la colla a caldo i pavimenti dei balconi alla tegola,  all'interno posizionerò dei vasi (ricavati da vecchia bigiotteria) con dei fiori, aggiungo i fili per stendere, e sopra qualche pezzo di stoffa ( la biancheria stesa ad asciugare).

Passo ora alla parte inferiore della tegola dove creerò sempre con il polistirene la parete per  l'androne della casa su cui stenderò la miscela di stucco e fondi di caffé.

Prima d'incollarla alla tegola creo l'altarino con la Madonna aggiungendo dei particolari.

Una volta attaccata la parte che simula l'entrata inserisco anche la stanza dei servizi e la lampada (sempre bigiotteria...)

Incollo delle piccole tegole al tetto e coloro tutto (io ho usato un'effetto terracotta, poi un po' invecchiato con altro colore).

Aggiungo poi la grondaia (ricavata da un tubo di gomma tagliato a metà e poi colorato).

Posiziono ora il tetto e per finire il pluviale (ricavato da una cannuccia di plastica)

Aggiungo il nome della via ed il numero civico ...il mio .....é il  38...era lì che abitavo ....

Alla prossima!


Nessun commento: