.

.

domenica 26 gennaio 2014

Nel bunker della memoria ...una bomba ad uncinetto





Là dove c'era l'erba ora c'é ....diceva una canzone, invece qui dove ora crescono piante e sbocciano fiori c'era una grande fabbrica del Nord Milano che la guerra ha raso al suolo. 

Un bunker costruito sotto la fabbrica avrebbe difeso il personale dalle incursioni aeree; proprio nei giorni in cui si ricordano queste tragedie qualche scatto che ho avuto modo di fare durante una delle visite organizzate dai nostri comuni in questo periodo.




Quella che vedete nella prima foto in alto è una bomba ...a uncinetto....avete capito bene,   fa parte di un progetto "BUNKER" ideato dal'artista Laura Morelli dove gruppi di donne del territorio di Dalmine e la provincia di Bergamo hanno confezionato con l'uncinetto, maglia o tombolo copie di questi terribili ordigni.

Vi consiglio di approfondire il significato di questo lavoro che va oltre l'abilità ed il risultato artigianale.
http://www.connectingcultures.info/2011/09/12/laura-morelli-bunker-2/



E poi immagini d'epoca incollate ai muri per non dimenticare...








La vecchia garritta della sentinella  sta ancora lì, testimone silenziosa dei dolori di un tempo fu...










ECOMUSEO URBANO METROPOLITANO MILANO NORD

www.eumm-nord.it/

www.mappa-mi.it

www.parconord.milano.it


Alla prossima...

1 commento:

Hamina ha detto...

Speriamo che queste brutte cose non
si ripetano più.